NICOLAMORANDINI
PHOTOGRAPHER

La terra in prestito

29-10-2017 09:36

tags: Mairania 857, UPAD, Malles,

url: permalink

Mairania 857 vi invita a un dibattito su agricoltura, turismo e visioni per l'economia a tre anni dal referendum anti-pesticidi di Malles.
Con Paul Köllensperger, consigliere provinciale M5S, il giornalista trentino Walter Nicoletti, Stefan Pircher, Associazione diplomati Laimburg, Gianluigi Salvador, attivista anti-pesticidi della zona del Prosecco, Ulrich Veith, Sindaco di Malles, e Helmuth Zanotti, product manager di IDM. Introduce e modera la serata la giornalista Katia De Gennaro. In collaborazione con Fondazione Upad.
Foto: Nicola Morandini

Nicola_casseScansione.jpeg

700xM - Gli occhi di Merano

19-10-2017 15:36

tags: Andreas Marini, Vissidarte, Ost-West, 700xM,

url: permalink

|

Per l’anno di celebrazioni dei 700 anni di Merano, le editrici della rivista culturale vissidarte, Katharina Hohenstein e Sonja Steger, hanno realizzato su iniziativa del Comune di Merano e con il supporto del club Est Ovest un progetto che porta sui manifesti della città i volti e i pensieri di 120 meranesi.
Dall’inizio del giubileo per i 700 anni di Merano, regolarmente ogni mese impressioni e immagini della città e dei suoi abitanti vengono stampate in forma di manifesti e affisse in venti diversi punti della città. Ma non sono state finora solo le persone residenti e gli ospiti a raccontare del proprio rapporto con Merano, bensì – a sorpresa – anche animali, piante, edifici. “Dietro e davanti all’obiettivo” è il tema scelto per i manifesti del mese di ottobre: a raccontare la città sono stavolta le fotografe e i fotografi che vivono in riva al Passirio. “Merano si manifesta – la parola alla città!” è un’iniziativa promossa dal Comune di Merano nell’ambito della rassegna 700xM e realizzata dalle curatrici della rivista vissidarte Katharina Hohenstein e Sonja Steger in collaborazione con il club est ovest e con il sostegno di numerosi meranesi.
Ho avuto il piacere di fotografare Andreas Marini (e di essere fotografato da lui), nel corso di una giornata molto divertente.

AndreasPoster_2x2_ita_1.JPGPoster_2x2_ita_2.JPGOriginalPhoto_529591095.725009.jpgOriginalPhoto_529591297.053258.jpg

Donau - 2017

04-08-2017 23:02

tags: donau, aschach, linz, chiusa, ottensheim, navigazione,

url: permalink

|

Il Danubio (in tedesco Donau, ungherese Duna, slovacco e polacco Dunaj, croato Dunav, ucraino Дунай, bulgaro e serbo Дунав (Dunav), rumeno e moldavo Dunărea) è un fiume dell'Europa centro-orientale. Con 2.860 km è il secondo corso d'acqua più lungo del continente (dopo il Volga), e il più lungo fiume navigabile dell'Unione europea.
L'Austria possiede più di 350 km del corso del fiume sul suo territorio, che pone il paese al sesto posto fra i paesi rivieraschi. Praticamente tutti i fiumi del paese forniscono acqua al Danubio e quindi al Mar Nero.
Le fotografie si riferiscono al tratto che collega Aschach an der Donau con la città' di Linz, raggiungibile dopo circa 2 ore di tranquilla navigazione (con il passaggio obbligato della chiusa di Ottensheim, che consente il superamento di un dislivello di 12 metri in prossimità della diga dell'omonima centrale idroelettrica).

DSCF5176.JPGDSCF5173.JPGDSCF5197_2.JPGDSCF5198.JPGDSCF5194.JPGDSCF5195.JPGDSCF5216.JPGDSCF5230.JPGDSCF5225.JPG

Wels - 2017

02-08-2017 21:13

tags: soltantounchilometro, wels, puchberg, alta austria,

url: permalink

|

Di ritorno da una piovosa settimana a Wels, in Alta Austria. Continua il progetto #soltantounchilometro, girovagando a caso in località sconosciute. In questo caso si tratta della campagna situata a nord del Castello di Puchberg.

DSCF5031.JPGDSCF5236.JPGDSCF5250.JPGDSCF5067.JPGDSCF5045.JPGDSCF5241.JPGDSCF5_.JPGDSCF5068.JPGDSCF5247.JPG

Continua il progetto Drei / 3 / III

03-07-2017 08:39

url: permalink

|

Continua senza sosta la collezione di fotografia che hanno per soggetto il numero tre. La raccolta completa è visibile sulla pagina Tumblr.
Tre (cf. latino tres, greco τρεῖς, sanscrito tráyaḥ, gotico þreis, antico slavo trje, arabo thalātha) è il numero naturale che segue il 2 e precede il 4. E' un numero primo, è un numero perfetto totiente, è un numero triangolare e palindromo,...era il numero della mia maglia quando giocavo ad hockey. Insomma, è un numero che mi piace, che ritrovo ovunque e che mi diverto a "collezionare".

tumblr_osexmaYKRW1r8rosso1_1280.jpgtumblr_osexkuEJGb1r8rosso1_1280.jpg

Sonny in città

31-05-2017 15:07

tags: Redazione, Sonny, Centro per la Cultura, Mairania, Merano,

url: permalink

|

Una foto della serie "RedAzione" è stata scelta dal Centro per la Cultura di Merano per pubblicizzare gli eventi cinematografici dell'estate 2017.

IMG_7127.JPGIMG_7128.JPG

Gigi Bortoli, l'osservatore discreto

15-05-2017 21:03

tags: Gigi Bortoli,

url: permalink

|

Oggi ci ha lasciati Gigi Bortoli, amico fotografo, osservatore discreto. Lo conobbi nel 2008, quando lo intervistai per la rivista Cactus, restando rapito dalla sua simpatia, dalla sua semplicità, dalla sua gioia di vivere e dalla sua profonda umanità.

Il suo vero lavoro è sempre stato quello dell’ osservatore discreto, del cronista di una città particolare come Merano. ”Qui mi trovo perfettamente a mio agio, in questa terra ho le mie radici, sono sepolte le persone a me più care, questa terra voglio viverla nella sua totalità, muovendomi sempre senza barriere, né etniche, né culturali, né ideologiche”.
Il giradischi ora suona “Duerme, negrito”; la chitarra e la voce di Atahualpa Yupanqui ci portano a parlare di fotografia, un’altra delle infinite passioni di Gigi. La sua attività giornalistica lo ha condotto a fotografare centinaia di eventi, attraverso scatti dove la luce gioca un ruolo fondamentale (esposti a Merano in una recente mostra dal titolo “The Colours of Sound”). Mentre mi preparo a concludere questo viaggio, Gigi estrae dal cassetto un insieme di fogli: rappresentano un altro suo progetto, un libro “work in progress”, iniziato nel 1982 ed in continua evoluzione. Il libro prende spunto dalla sua stanza, una montagna di dischi, cassette, libri, fotografie...ogni elemento è una finestra virtuale aperta verso storie, ricordi e persone.
Prima di salutarci mi ricorda quanto detto da Fulvio Roiter nel corso di una sua conferenza a Merano ormai tanti anni fa: “Per fotografare bisogna conoscere bene il territorio fotografico che si vuole raccontare”. Pedalando verso casa penso che con Gigi possiamo stare tranquilli: l’osservatore discreto conosce molto bene la nostra città.

Gigi_Bortoli.jpg

Di nuovo a casa

13-05-2017 14:55

tags: Andrea Salvà, Christian Martinelli, 00A, Sardegna,

url: permalink

|

Rientrato da poco dall'ennesimo "tuffo" in Sardegna, in compagnia degli amici fotografi Christian Martinelli e Andrea Salvà.
Un altro bellissimo viaggio che ci ha portati nuovamente nel Supramonte di Dorgali, per poi ripercorrere tutta la costa lungo la gloriosa SS125 "orientale sarda".

DSCF4664.JPGDSCF4585.JPGDSCF4594.JPGDSCF4606.JPGDSCF4607.JPGDSCF4717.JPGDSCF4755.JPGDSCF4674.JPGDSCF4734.JPGDSCF4732.JPG

Intervista su FranzMagazine

13-05-2017 12:46

tags: FranzMagazine, 00A Gallery, intervista, Allegra,

url: permalink

|

Intervista di Allegra di Franzmagazine in occasione della mostra "Soltanto un chilometro", presso la 00A Gallery.

more: Nicola_Morandini__il_cartografo_dell_ordinaria_straordinariet_.___franzmagazine.pdf (1.89 MB)

Schermata_2017_05_13_alle_12.45.03_copy.jpg

Esposte alcune foto della serie "Sguardrail"

13-05-2017 10:16

tags: 00A Gallery, b&n, collettiva, Sguardrail,

url: permalink

|

In occasione della mostra collettiva "Bye bye, for now", a conclusione del progetto della 00A Gallery.
Sono fotografie che nascono dalla disperazione, nel momento in cui percorrendo un ennesimo chilometro di un anonimo territorio, mi sono reso conto di non trovare nulla di interessante da fotografare. Allora ho abbassato lo sguardo e ho cambiato prospettiva, concentrando la mia attenzione sul guardrail e sul microcosmo che lo contraddistingue. Ho scattato un rullo in bianco e nero, delle 36 foto scattate ho scelto queste 3.

Sguardrail
2012
Scansione da negativo e stampa fine art inkjet 40 x 40 cm

guardrail_07.jpgguardrail_14.jpgguardrail_18.jpg

"Bye bye, for now" 00A Gallery!

Chiude con una festa e una mostra collettiva la galleria meranese dedicata alla fotografia

Dopo nove mesi di attività espositiva dedicata alla valorizzazione della fotografia altoatesina e particolare riguardo alla ricerca analogica nel contemporaneo, la galleria d'arte ideata e promossa dall'artista e fotografo meranese Christian Martinelli conclude la propria programmazione con la mostra collettiva "Bye bye, for now".
L'esposizione comprende una selezione di opere dei sette fotografi ai quali sono state dedicate le mostre proposte tra il 2016 e il 2017: Ulrich Egger, Werner Gasser, Elisabeth Hölzl, Christian Martinelli, Nicola Morandini, Simon Perathoner, Andrea Salvà. Accostate le une alle altre, le fotografie di questi artisti consentono al visitatore di fare un'esperienza davvero singolare, ovvero di osservare diverse tendenze della fotografia artistica dei nostri tempi e di paragonare l'esito dell'impiego di varie tecniche di sviluppo e stampa.
La mostra collettiva apre al pubblico presso la sede della galleria, in via Ortenstein 4, sabato 28 gennaio dalle 14.00. L'inaugurazione della mostra sarà una festa aperta a tutti, un momento conclusivo e conviviale per ripercorrere l'attività della galleria e dirsi arriverderci.

16177803_1324077071000985_4883583164304888503_o.jpg

Leoben - 2016

13-05-2017 15:18

tags: Leoben, Austria, Stiria,

url: permalink

|

Di ritorno da Leoben, cittadina austriaca situata nel nord della Stiria, nella valle del fiume Mura. È sede di un centro industriale e di una ex zona mineraria. A Leoben ha sede anche una delle più prestigiose sedi universitarie austriache, specializzata in studi correlati alla geologia delle montagne e nelle ricerche sull'industria mineraria.

2016_Leoben_6.JPG2016_Leoben_14.JPG2016_Leoben_7.JPGDSCF3782.JPG2016_Leoben_5.JPG2016_Leoben_8.JPG2016_Leoben_10.JPG2016_Leoben_12.JPG2016_Leoben_13.JPG

17-25.06.2016 Soltanto un Chilometro

Il secondo progetto espositivo della galleria meranese 00A Gallery, vedrà protagoniste dal 17 Giugno per due fine settimana, le opere del fotografo Nicola Morandini.
L'esposizione presenta una serie di 20 fotografie realizzate a Savignano sul Rubicone, una cittadina a quaranta chilometri da Forlì, in occasione di un laboratorio fotografico che Morandini ha svolto con l'artista e maestro della fotografia italiana Guido Guidi. Il progetto riguarda lo studio delle trasformazioni del territorio e impiega la fotografia come medium per esplorare la realtà assumendo un punto di vista straniante. Le fotografie sono state realizzate nel corso di due giornate nelle campagne di Savignano. Dapprima l'artista ha individuato un chilometro di un'area lontana dalle mete canoniche del turismo, scelto in via del tutto casuale consultando una mappa geografica del territorio. Successivamente, senza reperirne informazioni preventive riguardo la geografia e la storia, si è recato sul posto per interpretarne l'essenza attraverso la fotografia. Le visioni di Morandini esplorano il territorio agricolo emiliano rilevandone gli angoli desolati e i contrasti ambientali che lo sviluppo recente ha determinato nell'area. Un'evoluzione fatta di opposti e coesistenze improbabili, di abbandono e aziende in disuso, grandi ville circondate da siepi e alti cancelli. Lo sguardo si posa a dovuta distanza sulla pianura, per godere i tratti geometrici che il dialogo tra elementi naturali e artificiali pone in campo.

Das zweite Ausstellungsprojekt der Meraner 00A Gallery, zeigt ab dem 17. Juni, für zwei Wochen die Werke des Fotographen Nicola Morandini.
Die Ausstellung präsentiert eine Serie von 20 Fotographien aus Savignano sul Rubicone, einer Kleinstadt die 40 Kilometer von Forlí entfernt liegt. Morandini nahm dort an einen Photographieworkshop von Guido Guidi, einem Meister der italienischen Photographie, teil.
Das Projekt untersucht die Transformationen des Territoriums und nutzt die Fotographie als Medium um die Realität zu erkunden indem ein fremder Standpunkt eingenommen wird.
Die Fotos sind innerhalb von zwei Tagen im Umland von Savignano entstanden. Zuerst hat der Fotograph zufällig auf einer Landkarte einen Ort gewählt der ein Kilometer von allen wichtigen touristischen Zielen entfernt liegt. Anschließend, ohne sich vorher über die Geographie oder die Geschichte zu informieren, begab er sich an exakt diesen Ort um ihn anhand der Photographie zu interpretieren. Die Ansichten Morandinis erkunden das landwirtschaftliche Grün in der Emilia und offenbaren verlassene Ecken sowie die Kontraste in der Umwelt, welche die kürzliche Entwicklung des Gebiets, hervorgebracht hat. Eine Entwicklung die aus Gegensätzen und unwahrscheinlichen Koexistenzen, Verlassenheit, aufgegebenen Bauernhöfen, großen Villen mit Einzäunungen und hohen Gittertoren, besteht. Der Blick ruht, aus der vorgegebenen Distanz, auf der Ebene, um die geometrischen Abschnitte, welche den Dialog zwischen natürlich und artifiziell ins Feld führen, zu genießen.
Camilla Martinelli

Invito_mostra_Einladung_Ausstellung_Nicola_Morandini___Soltanto_un_chilometro.jpg01_Nicola_Morandini__dalla_serie_Soltanto_un_chilometro.jpg

Hotel Supramonte 2016

5 giorni per attraversare il Supramonte. 5 giorni per due fotografi in totale autonomia, banco ottico, macchine fotografiche, cavalletto,pellicole, materiale, viveri, acqua.
Con Andrea Salvà amico e fotografo abbiamo deciso di attraversare il Supramonte in Sardegna per un viaggio fotografico a piedi portandoci tutto ciò che occorre per fotografare e muoversi per 5 giorni in montagna senza appoggi esterni.
Qui potete trovare il resoconto completo del viaggio.

DSCF3396.JPGDSCF3410.JPGDSCF3311.JPGDSCF3416.JPGDSCF3397.JPGDSCF3318.JPGDSCF3352.JPGDSCF3262.JPG

Esposti al SI FEST #21 i lavori realizzati nel corso del Workshop "Via Emilia - Un chilometro" con Guido Guidi

In mostra una selezione di lavori realizzati nel corso del workshop "Via Emilia. Un chilometro", condotto da Guido Guidi a Savignano sul Rubicone nel mese di giugno 2012.

search

pages

loading